Sono sempre di più le persone che, in particolare negli ultimi anni, pongono una maggiore attenzione rispetto alle proprie scelte alimentari. Infatti, la sensibilità nei confronti del biologico, unita ad una maggiore consapevolezza dei rischi derivanti da una cattiva alimentazione, ci portano sempre più spesso ad orientarci verso la ricerca e il consumo di prodotti il più possibile naturali e costituiti da ingredienti semplici e genuini.

Non appare strano, dunque, che uno dei protagonisti in quest’ottica sia rappresentato dai fiocchi d’avena. Apprezzati sia da giovani che da meno giovani, grazie alla varietà di formati in cui è possibile trovarli in commercio, i fiocchi di avena sono un’ottima alternativa ai derivati del pane e non solo. Naturalmente privi di glutine, sono adatti anche a chi soffre di intolleranze e disturbi come la celiachia, oltre a costituire una soluzione perfetta per chi segue una dieta vegetariana o vegan. Il cereale da cui sono tratti, l’avena, rappresenta uno dei più diffusi al mondo ed è una vera e propria miniera di benefici per la salute del nostro organismo.

Alla scoperta dell’avena

L’avena (Avena Sativa) è una pianta erbacea appartenente alla famiglia delle Graminacee. Originaria dell’Asia Minore, e più nello specifico della zona della Mezzaluna Fertile, fu utilizzata per la prima volta più di 5000 anni fa. Con ogni probabilità si trattava di una sua variante selvatica che cresceva spontaneamente nei campi coltivati di grano e orzo. Solo a partire dall’Era Cristiana inizierò a diffondersi e ad essere coltivata su larga scala soprattutto nelle regioni settentrionali d’Europa, dal clima umido e più favorevole. L’epiteto “sativa” presente nel suo nome scientifico è di origine latina e indica, appunto, una pianta coltivata, non più selvatica.

A differenza di altre piante erbacee simili, l’avena si adatta bene alla coltivazione in climi dalle temperature rigide. Questo perché, contrariamente alle altre specie che mantengono intatti fusto e radici, questa pianta supera la stagione avversa sotto forma di seme. Una peculiarità, questa, che le consente di non disperdere le energie per la propria conservazione durante l’inverno, oltre a garantirne una maggiore protezione dai fattori esterni. Viene spesso impiegata come coltura di rotazione, soprattutto nelle aziende agricole che si dedicano sia all’allevamento sia all’agricoltura. Le piante verdi, infatti, una volta terminata la raccolta dei piccoli chicchi, vengono messe a fieno ed impiegate durante l’inverno per l’alimentazione del bestiame.

L’avena viene commercializzata in tutto il mondo in diversi formati, frutto della lavorazione dei suoi chicchi. Tra questi, oltre all’apprezzata farina d’avena e alla sempre più diffusa crusca d’avena, spiccano senz’altro per proprietà e qualità i fiocchi d’avena. L’operazione di fioccatura avviene dopo la decorticazione, ovvero la rimozione dell’involucro esterno, quindi i semi vengono cotti al vapore a temperature che raggiungono i 100°C. A questo punto, i semi vengono schiacciati da rulli, ottenendo la tipica forma del fiocco d’avena, per poi essere essiccati in modo da rimuovere l’umidità assorbita durante la cottura.

Avena: le sue tante proprietà

Una delle caratteristiche più note dell’avena è rappresentata dall’azione di riequilibrio della flora batterica intestinale. Tuttavia, sono tanti i benefici di questo ingrediente sul nostro organismo. Vediamoli insieme nel dettaglio.

  • Fonte di energia: l’alto contenuto di carboidrati presente nell’avena aiuta a fornire al nostro corpo l’energia di cui ha bisogno per svolgere al meglio le proprie funzioni. Si tratta principalmente di carboidrati a lenta digestione, ossia di carboidrati che sintetizzano lo zucchero in maniera graduale, senza provocare picchi insulinici.
  • L’importanza delle proteine: non tutti sanno che, tra i cereali, l’avena detiene il primato di alimento più ricco di proteine. Quest’ultime svolgono una funzione centrale nel mantenimento dei tessuti cellulari e muscolari, oltre a contribuire alla salute di ossa, capelli e unghie.
  • Amica del cuore: grazie alla presenza di betaglucano, in grado di intrappolare il colesterolo “cattivo” favorendone l’eliminazione, l’avena è anche un importante alleato contro disturbi cardiaci e cardiocircolatori.
  • Fonte di sali minerali: particolarmente ricco di fosforo, magnesio, ferro e zinco, questo cereale aiuta a rafforzare le difese e a preservare il normale funzionamento del sistema immunitario.
  • Senza glutine: l’avena, nella sua forma “pura”, ossia priva di contaminazioni da parte di altri cereali, è un alimento gluten-free, quindi adatto ad essere consumato anche da persone affette da celiachia e chi presenta un’intolleranza al glutine.
  • Ricca di fibre: la particolare concentrazione di fibre alimentari di diverso tipo rende l’avena un prezioso alleato per il benessere dell’apparato gastrointestinale, in grado di favorire l’eliminazione di sostanze nocive dall’organismo.

I benefici dei fiocchi d’avena

Le ragioni del successo dei fiocchi d’avena, tra i formati più apprezzati e diffusi al mondo, sono da ricercare principalmente nella capacità di racchiudere in sé tutte le principali caratteristiche del cereale dal quale sono ottenuti offrendo, allo stesso tempo, un formato versatile e dal gusto unico. Il principale di questi benefici è senz’altro l’alta digeribilità: realizzati a partire dal cuore del chicco, i fiocchi d’avena sono leggeri e non appesantiscono, pur donando un elevato senso di sazietà. Questo li rende perfetti per chi è attento alla linea, grazie anche al basso contenuto di calorie e di acidi grassi saturi.

Nonostante l’assenza della crusca esterna, i fiocchi d’avena sono particolarmente ricchi di fibre e di una vasta gamma di vitamine fondamentali per la salute. Grazie ad esse e, in particolare, alle vitamine dei gruppi B1, B2 e B6, essi rappresentano un valido aiuto per combattere la stanchezza e il senso di fatica, oltre a proteggere le funzioni celebrali e favorire la memoria. Non solo: i fiocchi d’avena hanno anche proprietà antiossidanti, grazie alla presenza della vitamina E, e antiemorragiche, favorendo la coagulazione del sangue, in caso di ferite e lesioni, per mezzo dell’azione della vitamina K.

Avena: in cucina con Céréal

Uno dei vantaggi della cottura al vapore, metodo con cui sono preparati i fiocchi d’avena, è quello di mantenere inalterati tutto il sapore e le proprietà del cereale da cui derivano. Per questo motivo, i fiocchi d’avena si prestano particolarmente bene ad abbinamenti anche molto diversi tra loro. Non avete idee per la vostra colazione? Provate il Porridge con Mele firmato Céréal, preparato con mele, deliziosi frutti rossi e mandorle croccanti, con in più tutta la dolcezza del miele; questo porridge con fiocchi d’avena è facile da preparare ed è pronto per diventare il pasto preferito della vostra giornata. E non dimenticatevi di dare un’occhiata al nostro blog per trovare tante altre ricette ricche di nutrienti e dal gusto tutto naturale.

Ma non solo zuppe! I fiocchi d’avena sono noti anche per essere uno degli ingredienti principali del muesli e della granola. Se il primo è principalmente composto da avena, frutta secca e frutta a guscio come noci, nocciole e mandorle, la seconda rappresenta una sua versione “golosa” grazie alla presenza di frutti rossi, anacardi, sciroppo d’acero e miele.

Oltre alla colazione, i fiocchi d’avena sono ottimi anche per la realizzazione di dolci squisiti, come ad esempio il pancake con banane e fiocchi d’avena, e rappresentano un ottimo snack da gustare durante la giornata, magari durante una pausa tra un allenamento e l’altro o dopo una lunga giornata in ufficio. Un semplice yogurt di soia, arricchito con frutta fresca e un cucchiaio di fiocchi d’avena è tutto ciò che serve per ritrovare la carica di cui avete bisogno. 😉

Venite a scoprire consigli, suggerimenti e tutti i prodotti Céréal a base di avena nella rubrica dedicata A di Avena: che bontà! e lasciatevi conquistare dal piacere di stare bene con gusto!