Sai quante calorie ha l’anguria e perché questo frutto è così amato? Ti diciamo subito che l’apporto calorico è davvero molto basso e che l’anguria (anche chiamata cocomero) è l’ideale per chi adora la frutta dissetante e golosa. 

Dall’inconfondibile sapore zuccherino, l’anguria è un frutto che nasce da una pianta erbacea annuale della famiglia delle Cucurbitacee (come la zucchina, il melone o la zucca). Le sue origini? Africane. Qui, infatti, più di 5000 anni fa veniva coltivato il cocomero, considerato da tutti come un dono di Dio per placare la sete nel deserto. 

Siamo abituati a vedere l’anguria sulle nostre tavole e in spiaggia in estate, in tante varietà diverse, tra cui quella gialla, a forma rotonda, ovale, la baby monoporzione, con bucce di colori e striature differenti. Questo perché di cocomeri ne esistono almeno 50 qualità diverse che variano in base al peso, al tipo di polpa, alla provenienza e alla forma. Ma quante calorie ha esattamente il cocomero, quali sono i suoi benefici e i suoi valori nutrizionali? Vediamolo insieme!

Le calorie per 100 grammi di anguria e per una fetta

Dissetante e remineralizzante, con sole 16 kcal per 100 grammi, l’anguria si presta ad essere uno dei frutti più indicati per affrontare l’estate. Ha un basso valore calorico, è vero, ma bisogna considerare che i 100 grammi che ti abbiamo indicato si limitano a pochi pezzettini. Una bella fetta d’anguria, invece, media o grande, può arrivare a pesare anche 400 o 500 grammi (e di conseguenza le calorie del cocomero aumentano!). Come sempre, quindi, non bisogna mai esagerare e consumarla con moderazione. 

Interessarsi alle calorie dei cibi va bene, ma sai cosa vuol dire “mangiare consapevole”?
Leggi qui: Mindful Eating: mangiare con consapevolezza

Non pensare solo alle calorie: ecco i benefici dell’anguria

Abbiamo capito quante calorie ha una fetta grande di anguria, una di quelle che amiamo mangiare a merenda o dopo cena per rinfrescarci in estate. Ma sai che l’anguria vanta diversi benefici per il nostro organismo?

1. Antiossidante

È un’ottima fonte di antiossidanti. Il licopene (un carotenoide che dona al frutto il suo tipico colore rosso) e la vitamina E, infatti, contribuiscono a contrastare l’azione dei radicali liberi e l’invecchiamento cellulare. 

2. Amica del cuore

Alcuni studi dimostrano che, grazie alla presenza dei due aminoacidi l-citrullina e l-arginina e all’attività antinfiammatoria delle cucurbitacine, l’anguria può far bene alla salute del cuore [2,3]. Non solo: anche il potassio può esercitare un’azione positiva, migliorando la  circolazione e la pressione arteriosa.

3. Alleata del sonno

L’anguria può stimolare l’organismo a produrre la serotonina, favorendo così il riposo notturno e migliorandone la qualità. L’ideale da abbinare a qualche tecnica meditativa o allo yoga

4. Dissetante, diuretica depurativa

Composta per oltre il 95% da acqua [4], l’anguria rappresenta un’ottima fonte per l’idratazione corporea, soprattutto nei mesi estivi. Una quantità così elevata di acqua, poi, favorisce la diuresi, mentre il potassio può rivelarsi utile in caso di gonfiore e ritenzione idrica (svolgendo un’azione depurativa su tutto l’organismo).  

Sai come affrontare l’estate? Ti diamo alcune idee utili per farlo. Approfondisci con il nostro articolo:
5 consigli per affrontare al meglio il caldo estivo

 

Valori nutrizionali e proprietà dell’anguria: cosa devi sapere

Ricca di acqua, l’anguria è un frutto estivo in cui abbondano i sali minerali (tra cui il potassio, il rame e il magnesio) e le vitamine (soprattutto A, C, B). 

Un alimento che vanta un’alta presenza di licopene, un carotenoide che gli dona il caratteristico colore rosso e dall’importante funzione antiossidante. Le fibre nell’anguria sono molto scarse, così come la presenza di proteine e lipidi. Mentre, invece, gli zuccheri del cocomero sono facili da assorbire (anche se, come tutti i cibi, non è mai consigliato esagerare con le porzioni!). 

In particolare, in 100 grammi di anguria troviamo: 

  • 95,3 g di acqua
  • 0,4 g di proteine
  • 3,7 g di zuccheri solubili
  • 0,2 g di fibre, di cui: 0,02 g di fibra solubile e 0,2 g di fibra insolubile
  • 280 mg di potassio
  • 2 mg di fosforo
  • 7 mg di calcio
  • 3 mg di sodio
  • 0,2 mg di ferro

Le vitamine contenute in 100 grammi di cocomero sono: 

  • 8 mg di vitamina C
  • 0,1 mg di vitamina B3 (niacina)
  • 0,02 mg di vitamina B2 (riboflavina)
  • 0,02 mg di vitamina B1 (tiamina)
  • 37 µg di vitamina A  [5]

L’anguria fa bene a tutti?

Tutti possono mangiare questo delizioso frutto estivo? 

In realtà, il cocomero non è particolarmente adatto a chi ha una digestione lenta o bloccata perché la quantità elevata di acqua ne rallenta il processo (i succhi gastrici, infatti, a ogni boccone vengono diluiti nell’acqua e rimangono di più nello stomaco). L’ideale, in questo caso, non è privarsene, ma dosare per bene le quantità, magari mangiandone piccole dosi (da 100 grammi circa) più volte nella giornata, a colazione oppure a merenda. 

Attenzione, poi, ai semi (dall’effetto lassativo) e a moderare il consumo in presenza di diabete. Anche se gli zuccheri contenuti in 100 grammi di cocomero non superano i 4 grammi – una quantità minima che anche i diabetici possono assumere – è sempre meglio limitarsi a 300 grammi di anguria alla settimana e mangiarla lontano dai pasti.

A proposito di zuccheri, sai cosa succede al tuo organismo quando non li consumi? Se cerchi risposte le trovi qui:
Cosa succede se si eliminano gli zuccheri dalla propria alimentazione?

 

Anguria: i consigli Céréal per gustarla al meglio (senza incidere troppo sulle calorie)

Così rinfrescante, genuina e dissetante, l’anguria è ottima da gustare a fette o a cubetti, aggiungendola a una macedonia di frutta. Al naturale, si può servire a merenda, o come antipasto, prima del pranzo o della cena.

Un frutto ideale anche per la colazione, magari da abbinare a una porzione di madeleine senza zucchero e un bicchiere di un drink vegetale a scelta (al cocco, alla mandorla, alla soia o all’avena). 

Se ami le bevande vegetali, puoi aggiungerle a qualche cubetto di anguria e un po’ di fragole per realizzare un delizioso smoothie. Per smorzare le calorie ci sono poi le versioni sugar free come l’avena cocco o la soia senza zuccheri.

Sai che l’anguria è ottima anche con gli abbinamenti salati? In questo caso, puoi metterti alla prova con ricette veloci e a basso tenore calorico come un’insalatona a base di anguria e feta (anche con la variante senza latte e glutine con tofu al naturale aggiungendo un po’ di basilico e origano!).

Poche calorie con insalata di anguria e feta

Da copiare anche la ricetta del gazpacho di anguria, che si prepara frullando 250 grammi di anguria (senza semi) e 250 grammi di pomodorini, con un cetriolo, un po’ di cipolla e uno spicchio di aglio, aggiungendo olio, sale e peperoncino a piacere e servendo il tutto con due fette di pan campagnolo abbrustolite (per una fonte di fibre in più!). 

E per la cena, puoi stupire gli amici con un hamburger di anguria. Ti basteranno alcuni panini, una cipolla tagliata a rondelle, un paio di fette di formaggio filante (opzionale) e un pezzo di anguria spesso almeno 2,5 cm da abbrustolire sulla piastra per presentare un piatto sfizioso e originale. 

I prodotti Céréal con le stesse proprietà dell’anguria

La buona alimentazione è la perfetta alleata della salute nostro organismo. In Céréal trovi tanti alimenti per il tuo benessere come Lecinova Semi del Cuore che, proprio come l’anguria, sostiene il cuore e la pressione arteriosa!

FONTI 

[1],[4]  https://www.alimentinutrizione.it/tabelle-nutrizionali/007040

[2] https://www.mdpi.com/2072-6643/14/22/4883

[3] https://www.mdpi.com/2072-6643/15/4/810

[5]https://www.gavazzeni.it/enciclopedia/alimenti/cocomero